Libri e cd, gli italiani spendono online oltre 200 euro a testa

L'INDAGINE

Secondo le rilevazioni dell'E-commerce Consumer Behaviour 2011, cresce la propensione allo shopping via computer mentre stentano a decollare gli acquisti via smartphone. Oltre la metà degli utenti paga con carte di credito o prepagate

di F.Me.
E' di 207 euro la spesa media che in anno gli utenti internet riservano all'acquisto online di libri, cd, dvd, ebook, quotidiani e riviste. Lo rivela l'E-Commerce Consumer Behaviour Report 2011 realizzata da ContactLab e Netcomm sulle abitudini degli utenti internet e condotta su 62.000 persone. Andando nel dettaglio, spendono di più gli uomini e gli over 60; di notte si compra di più e più spesso mentre le "piazze" principali sono Milano, Roma e Torino.

L'indagine mette dunque in luce la propensione all'e-commerce delle fasce più mature. Se il numero di acquisti nel corso dell'anno resta sostanzialmente invariato, infatti, il valore dello scontrino medio è più elevato: dai 23 euro degli under 30 ai 36 euro degli over 60. E sono ancora poche le persone che fanno acquisti in questo settore con il cellulare (1,8% dei partecipanti all'indagine), a farlo sono soprattutto gli uomini, tra i 30 e i 50 anni.

Inoltre, per quanto riguarda le modalità di pagamento, il 53% di chi acquista libri, cd e dvd o e-book utilizza la propria carta di credito, prepagata o tradizionale; il 12% usa Paypal mentre il 3% paga alla consegna della merce.
Infine, nella scelta del sito da cui acquistare, l'utente guarda prima di tutto l'usabilità e la ricchezza delle informazioni (88%), unite alla varietà dei prodotti in vendita. In genere, oltre a prezzi più vantaggiosi, l'acquirente online richiede più comodità: l'81% di chi già compra online farebbe più acquisti se potesse concordare data e ora di consegna del prodotto.

08 Settembre 2011