Mediaset: Yahoo! condannata per violazione diritto d'autore

VIDEO

Il Tribunale di Milano, annuncia l'azienda di Cologno Monzese, stabilisce per il portale una multa di 250 euro "per ogni video non rimosso e per ogni giorno" di permanenza online. La citazione in giudizio risale al 2009

di M.S.
"Il Tribunale di Milano ha accolto le richieste del Gruppo Mediaset e ha stabilito che la diffusione non autorizzata di video televisivi di Mediaset da parte della società Yahoo! Italia costituisce violazione del diritto di autore": è quanto si apprende da una nota ufficiale di Mediaset che aggiunge che "il Tribunale ne ha vietato l'ulteriore diffusione sul portale 'Yahoo! Video' fissando una penale di 250 euro per ogni video non rimosso e per ogni giorno di ulteriore indebita permanenza".

Yahoo! era stata citata in giudizio da Mediaset il 3 novembre del 2009 a seguito di un controllo a campione nell'aprile dello stesso dello anno. Nel corso del monitoraggio sul portale Yahoo! erano stati trovati 218 video con copyright Mediaset, per un totale di 21 ore di programmazione.

"La causa proseguira' il 18 ottobre 2011 per determinare l'entita' del risarcimento del danno subito da Mediaset. Questa decisione, ribadendo un fondamentale principio di diritto - dice la nota di Cologno Monzese - costituisce un altro passo decisivo nella direzione della tutela di tutti gli editori che investono nella produzione di contenuti originali e negli autori che li generano. Ancora una volta e' stata infatti stabilita la diretta responsabilita' dei provider in caso di diffusione non autorizzata di contenuti protetti da copyright. Viene cosi' ulteriormente consolidata la giurisprudenza avviata dal Tribunale di Roma nei confronti di 'Google/Youtube' e dal Tribunale di Milano verso 'Italia On Line'.

15 Settembre 2011