Google toglie i lucchetti al social network

NEW MEDIA

Si è conclusa la fase di test "a inviti". Battezzata la versione beta ma ci vorrà tempo prima della release definitiva

di F.Me.
Finita la fase “ad inviti”, iniziata a giugno, Google + si apre a tutti. Il motore di ricerca ha messo fine al trial del suo social network ed ha battezzato la versione beta, puntualizzando che “pur essendo ancora lontani dalla versione definitiva, i cambiamenti introdotti e le funzionalità aggiunte ne consentono l'apertura a tutti”.

Inoltre BigG ha annunciato che servizio di videoconferenza “Hangouts”. integrato al social network. sarà disponibile anche per gli utenti di Android e non più solo per chi usa il Pc. Successivamente verrà aggiunto il supporto per i dispositivi con videocamera frontale integrata e poi per i dispositivi iOs.
Tra le altre funzionalità introdotte, spicca la ricerca che consente di inserire le query nel box dedicato, ricevendo come risultati sia i contenuti disponibili sul web sia contenuti provenienti da utenti e post pubblicati su Google+.

"Dalla nascita di Google + ad oggi abbiamo apportato oltre cento cambiamenti - spiega Vic Gundotra, vice presidente di BigG - E’ un progetto ancora allo stadio iniziale in cui vogliamo portare le sfumature e la ricchezza della vita reale".

Per quanto riguarda i numeri sono incoraggianti. Quelli ufficiali parlano di un miliardo di contenuti condivisi ogni giorno, quelli non ufficiali di circa 25 milioni di utenti già attivi su Google+. Qualche giorno sono state rilasciate le  Api (Application Programming Interface) per permettere di creare applicazioni sul social media. Uno dei punti di forza del concorrente Facebook 3.

"La differenza con Facebook – continua il vicepresidente di Google - sta nella possibilità di avere diversi livelli di condivisione con conoscenti, amici, parenti, che funzionano in maniera più accurata dei contatti di Facebook".

Le nuove funzionalità arrivano a due giorni dall’apertura delle conferenza F8 organizzata da Facebook, dove presumibilmente la società di Mark Zuckerberg annuncerà cospicue novità.

21 Settembre 2011