Nasce in India "Aakash" il tablet più low cost del mondo

TERMINALI

Sarà venduto agli studenti a 35 dollari e nei negozi a 60 il terminale realizzato in collaborazione dall'Indian Institute of Technology e DataWind. Ma si punta al prezzo record di 10 dollari

di M.S.
Nasce in India il tablet più economico del mondo. I primi pezzi saranno venduti dal 2012 a studenti e insegnanti a 35 dollari l'uno mentre la versione commerciale sarà lanciata a circa 60 dollari. Aakash, "cielo" in hindi, supporta un sistema per la videoconferenza, dispone di due porte Usb e la batteria ha una durata di tre ore. Inoltre è provvisto di una piattaforma per la distribuzione di corsi e libri online. Aakashi rappresenta un goal per il programma di abbattimento di digital divide indiano: nonostante il numero di utenti di Internet sia cresciuto di 15 volte tra il 2000 e il 2010 appena l'8% di indiani ha accesso al Web contro il 40% di cinesi. "I ricchi hanno accesso al mondo digitale, i poveri e le persone normali ne sono esclusi: Aakash potrebbe aiutare il gap digitale" ha detto il ministro dell'Educazione e delle Telecomunicazioni, Kapil Sibal.


Sviluppato da DataWind, piccola società londinese, insieme all'Indian Institute of Technology, il tablet è stato testato a temperature oltre i 48 gradi Celsius per simulare una tipica estate del nord dell'India. Suneet Singh, ceo di DataWind, ha annunciato che le future versioni saranno dotate di connessione cellulare così da rendere il dispositivo più utile nelle zone rurali. E, soprattutto, che si punta ad abbattere ulteriormente il prezzo: fino a 10 dollari.

05 Ottobre 2011