I blog "entrano" in Agcom, D'Angelo apre la strada

INTERNET

Dalla net neutrality al copyright, il commissario battezza un sito personale. Per esplorare la complessità della Rete, e non solo

di M.S.
"Un blog mi è sembrata una buona idea per comunicare e confrontarmi su temi di cui mi occupo e che ormai rappresentano tanto nella nostra società. In modo diretto e senza mediazione per affrontare gli argomenti di maggiore attualità, in linea di principio e senza entrare, com'è ovvio che sia, nelle specifiche attività dell’Autorità delle Comunicazioni (di cui sono commissario). Non un’agenda istituzionale, dunque, ma un punto di vista personale... ".

Con queste parole Nicola D'Angelo, magistrato e commissario Agcom, spiega perché apre un suo blog  (http://www.nicoladangelo.net/) che raccoglie spunti e riflessioni sulle tematiche legate alla rete, ma non solo. Sono pensieri, citazioni, ricognizioni che si avvalgono anche di materiali diversi (dalle infografiche alle foto ai link), e assemblano sulle ali del "pensiero laterale" (cui viene dedicata una rubrica) un flusso continuo di osservazioni e dubbi che restituiscono la complessità del tema Internet.

19 Ottobre 2011