Asta Lte, entro l'anno 174 milioni alle tv locali

FREQUENZE

Il ministro dello Sviluppo economico Passera: "Al lavoro sul decreto per l'erogazione dell'indennizzo a favore delle emittenti in vista della liberazione dei canali dal 61 al 69"

di M.S.
Il ministero dello Sviluppo Economico "sta procedendo alla redazione del decreto ministeriale con l'importo complessivo disponibile per l'attribuzione alle emittenti locali per le iniziative economiche di natura compensativa pari a 174.684.709 euro per la liberazione delle frequenze dal canale 61 al canale 69". Lo ha annunciato il ministro Corrado Passera rispondendo in question time alla Camera a un'interrogazione di Antonio Di Pietro sulle compensazioni legate agli introiti dell'asta per le frequenze 4G.

Si prevede che le risorse saranno rese disponibili entro la fine dell'anno. Si apre i questo modo la strada alla liberazione delle frequenze da parte delle emittenti locali a favore degli operatori di Tlc cui sono state assegnate con l'asta Lte.

Il decreto per l'assegnazione delle risorse era previsto dalla legge di stabilità (220/2010) che indicava in una percentuale pari al 10% degli introiti della gara stessa e comunque per un importo non eccedente ai 240 milioni di euro l'indennizzo per le imprese televisive locali per il rilascio di porzioni di spettro funzionali alla liberazione delle frequenze.

14 Dicembre 2011