Liberalizzazioni, il Terzo Polo chiede la separazione della rete Telecom

EMENDAMENTI

La richiesta contenuta in un emendamento al decreto. Nel mirino anche l'abbassamento al 4% dell'iva sugli e-book. Germontani: "Al primo posto l'interesse dei cittadini"

di F.Me.

Seperazione della rete Telecom e abbassamento dell'iva al 4% per gli e-book. Lo prevedono due emendamenti che portano la firma del Terzo Polo secondo cui "il decreto sulle liberalizzazioni va sostenuto e approvato senza stravolgimenti, ma non vanno escluse piccole modifiche".

"Sono d'accordo - dice la capogruppo in commissione Industria al Senato, Maria Ida Germontani - con il presidente Monti: il decreto va approvato senza intoppi o stravolgimenti. È un treno sul quale non possiamo non salire per far ripartire l'economia del Paese, mettendo al primo posto l'interesse dei cittadini, dei consumatori, dei giovani. Come Terzo Polo, abbiamo comunque presentato alcune modifiche del testo che riteniamo migliorative e di buon senso".

"Fondamentale - conclude - è la separazione di Telecom con lo sdoppiamento della società rete-gestore, mentre con un occhio alle nuove tecnologie, riteniamo che sia giusto abbassare l'Iva per gli e-book, oggi addirittura al 21%, fino al 4% previsto per i libri".

©RIPRODUZIONE RISERVATA 10 Febbraio 2012

TAG: liberalizzazioni, terzo polo, ebook, telecom, maria ida germontani

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store