Nel 2013 boom del mobile advertising in Europa

CELLULARI

Gli Stati Uniti dovrebbero seguire il trend del vecchio continente, con numeri positivi, in crescita da 39 milioni a 2,3 miliardi di dollari tra il 2008 e il 2013

Saranno 2,3 miliardi di euro nel 2013, con un incremento degli investimenti del 125% annuo, i profitti derivanti dalla pubblicità via cellulare in Europa. A dirlo la società d’analisi Bia Kelsey Group, che riporta anche i dati del 2008, pari a 39 milioni di euro.

Anche gli Stati Uniti dovrebbero seguire il trend del vecchio continente, con numeri positivi, in crescita da 39 milioni a 2,3 miliardi di dollari tra il 2008 e il 2013.

A favorire l’Europa sarà comunque il maggior numero di cellulari adattati anche a telefono di casa, pari a 499 milioni di unità contro i 266 milioni di quelli presenti negli Usa, cosa che garantirà un’ulteriore diffusione del mobile advertising.

28 Luglio 2009