Doppia sede Agcom, Idv: trasferire tutto a Roma

AUTHORITY

Il capogruppo alla Camera Massimo Donadi: "Il governo spieghi se non ritenga necessario, in sede di spending review, ridurre i costi"

di M.S.

"Inconcepibile che l'Autorità Garante per le Comunicazioni abbia due costosissime sedi, una a Roma ed una a Napoli. Dopo le nomine di ieri, si tratta di un'altro duro colpo alla credibilità dell'Agcom": lo dice il capogruppo Idv alla Camera Massimo Donadi precisando che il gruppo ha presentato un'interrogazione per chiedere al governo i motivi di questa doppia sede "e se non ritenga necessario, in sede di Spending Review, ridurre i costi e trasferire l'Agcom in un'unica sede, come logica vorrebbe. Peraltro il palazzo di Napoli è di proprietà del gruppo Caltagirone, proprietario, tra gli altri, di ‘Messaggero', ‘Mattino' e ‘Gazzettino di Venezia'. Una commistione, sicuramente legittima e trasparente, tra controllato e controllore, che sarebbe meglio evitare".

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 07 Giugno 2012

TAG: agcom, sede, spending

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store