Mediaset, domani la decisione su La7

RUMORS

Attesa per domani la posizione ufficiale di Cologno Monzese dopo le voci rimbalzate nel week end. Ma la manifestazione d'interesse sarebbe giunta fuori tempo massimo

di P.A.

Una decisione sull’offerta vincolante per La 7 da parte di Mediaset potrebbe essere presa già domani. Lo scrive oggi La Stampa, precisando che una decisione sarà presa dopo il vertice ristretto del Biscione del comitato esecutivo al quale prenderanno parte Fedele Confalonieri, presidente di Mediaset, il vice presidente Piersilvio Berlsuconi l’amministratore delegato Giuliano Adreani e Gina Nieri, consigliere di amministrazione di Mediaset e direttore divisione affari istituzionali, legali e analisi strategiche.

Le voci di una possibile offerta di Mediaset per La 7 è circolata nel weekend e non è stata smentita dal gruppo del Biscione. Ma secondo quanto scrive oggi la Repubblica, Mediobanca, advisor di Telecom Italia Media per la vendita di la 7, non ha inviato il cosiddetto “information memorandum” alla società di Silvio Berlusconi che ne aveva fatto richiesta. Un’eventuale acquisizione di La 7 e Mtv da parte di Mediaset, secondo gli advisor di Mediobanca, avrebbe fatto sorgere problemi di concentrazione sui mercati della raccolta pubblicitaria e della capacità trasmissiva, e dunque l’offerta sarebbe sicuramente incappata nelle maglie dell’Autorità Antitrsut. La tesi è stata confermata oggi dall'Ansa, secondo cui non sarebbe stato ritenuto opportuno dare accesso alla documentazione a un diretto concorrente che non avrebbe poi potuto presentare una vera offerta per i problemi Antitrust che ne sarebbero derivati. Inoltre la manifestazione d’interesse sarebbe arrivata fuori tempo massimo.

Secondo Repubblica, delle 15 manifestazioni di interesse iniziali solo sette hanno avuto seguito con l’invio della documentazione. Sono state scartate da questa fase anche le richieste di Ei Towers, la società delle antenne che fa capo a Mediaset (interessata ai tre multiplex per la trasmissione in digitale di proprietà di TI Media) e di Lt Media. Al contrario, Cairo Communications, titolare del contratto di concessione pubblicitaria de La7, dovrebbe ricevere a breve tutta la documentazione.

Lunedì 24 settembre scade il termine per la presentazione delle offerte vincolanti.

In corsa per l’acquisizione di La 7 ci sono il gruppo americano Liberty Media, il tedesco Rtl, Discovery Channel più una serie di fondi di investimento infrastrutturali fra cui, secondo quanto riferito da la Stampa, il Fondo Clessidra e la società di tlc 3 Italia. La partita per il multiplex sarà affare fra Abertis, Ei Towers (Mediaset) e fondi infrastrutturali, secondo la Stampa.

Intanto, il titolo Telecom Italia Media, sulle ali dell'irruzione di Mediaset, è stato sospeso al rialzo a Piazza Affari, facendo segnare guadagni superiori al 12% a 0,1863 euro. Il titolo TI Media vola nonostante le voci di una mancata ammissione di Mediaset al memorandum per problemi di Antitrust.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 17 Settembre 2012

TAG: la 7, mediaset, mtv, fedele confalonieri, piersilvio berlusconi, giuliano andreani, gina nieri, fondo clessidra, liberty media, rtl, discovery channel, abertis, ei towers

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store