La7: Clessidra, Discovery e 3 Italia ammessi alla "data room"

LA CESSIONE

Il fondo di Claudio Sposito avrebbe messo sul piatto 380 milioni di euro per tutto il gruppo TI Media. Gli americani 100 milioni soltanto per i due canali tv. E H3g 320 milioni per le tv e i mux

di P.A.

Il fondo italiano Clessidra, gli americani di Discovery Channel e 3 Italia (gruppo H3G) sono stati tutti e tre ammessi alla fase successiva della procedura di vendita degli asset di TI Media e avranno così accesso alla 'data room', ossia ai numeri riservati del gruppo che controlla La7. E' quanto si apprende al termine del cda della controllante Telecom Italia che, tra le altre cose, ha fatto oggi il punto sul dossier TI Media, dopo che lunedì erano scaduti i termini per presentare agli advisor Mediobanca e Citi le offerte non vincolanti.

"Si va avanti col processo di vendita", ha spiegato una fonte. Secondo quanto riporta oggi il sito di Repubblica, Discovery si sarebbe fatto avanti solo per i due canali tv  (La 7 e Mtv) offrendo 100 milioni per la società pulita dai debiti, Clessidra avrebbe invece fatto un'offerta complessiva su tutto il gruppo TI Media di 380 milioni, anch'essa senza accollo di debiti. E' invece di 320 milioni, scrive Repubblica online, l'offerta di H3g, che ha confermato l'interesse per entrambi i rami (tv e mux).

Tutti i pretendenti avrebbero chiesto di rivedere i termini del contratto pubblicitario con Cairo Communications, che potrebbe affiancare 3 Italia nella corsa all'acquisizione del gruppo.


 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 27 Settembre 2012

TAG: telecom italia, la7, il Messaggero, TI Media, Timb, Clessidra, H3g, Cairo, Discovery Channel, Rtl, bertelsmann

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store