Sky Italia rimane sul satellite Nessun ingresso nel Dtt

TV

L'azienda sottolinea che non c'è nessuna trattativa per offerte pay sulla tv terrestre

Nessun ingresso nel digitale terrestre. Sky Italia, almeno per ora, dal satellite non muoverà un dito. Nessuna intenzione di sbarcare nel Dtt con offerte pay, sottolineano all’azienda, replicando in questo modo agli articoli (del Corriere della Sera e, in seconda battuta, del Giornale) che nei giorni scorsi ipotizzavano possibili accordi fra James Murdoch e Carlo De Benedetti, proprietario dell’Espresso e Repubblica, ma anche di Rete A, tv analogica che con le sue concessioni per due multiplex su digitale terrestre potrebbe far gola allo “squalo” australiano per estendere il proprio impero nel futuro mercato televisivo italiano su Dtt.

E rispondere all’alleanza Rai-Mediaset-Telecom Italia concretizzata nella piattaforma TivùSat. Un avvicinamento alle trasmissioni via terra per Sky sarebbe del resto possibile solo tramite l’affitto dei mux, considerati i vincoli europei che legano Sky al satellite fino al 2012.  

22 Settembre 2009