Pirate Bay trasloca ai Caraibi

DOWNLOAD ILLEGALE

Dopo ordine di sequestro per i domini .se e .is la piattaforma reindirizza gli utenti verso thepiratebay.sx, aperto nella parte olandese di Saint Marteen

di m.s.

Pirate Bay trasloca ai Caraibi. Il sito piu' famoso di file-sharing che consente di scaricare illegalmente materiale audio-video si trasferisce. Pare infatti che i domini della piattaforma non siano piu' al 'sicuro' in Islanda, luogo dell'ultimo trasloco telematico. E la 'ciurma' svedese starebbe per partecipare pure a un bando per diventare sito pirata 'legale' di Antigua e Barbuda.

Dopo la mozione presentata da un procuratore svedese alla corte distrettuale di Stoccolma - capitale della Svezia dove Pirate Bay e' nato nel 2003 e dove i suo fondatori sono stati condannati nel 2010 per aver infranto il diritto di copyright di varie societa' a cui hanno dovuto versare circa 5 milioni di euro - gli inquirenti locali hanno infatti richiesto un ordine di sequestro per i domini .se e .is della piattaforma, che ha cosi' deciso di reindirizzare i suoi utenti verso il dominio thepiratebay.sx, aperto dalla 'Baia' nella parte olandese di Saint Marteen.

Nel frattempo, il sito si e' candidato a diventare la piattaforma pirata 'legale' di Antigua e Barbuda, il cui governo qualche mese fa ha annunciato l'apertura di un sito per la vendita di film, musica e software illegali. Il motivo di questa sfida alle major statunitensi si deve a una contesa sul gioco d'azzardo online, nata dopo che il governo di Washington ha deciso di rendere le norme piu' restrittive e bloccare l'accesso ai siti caraibici. 'Sarebbe una grande opportunita' per inaugurare Freedom Bay', dicono i Pirati al blog Torrentfreak. La gara dovrebbe partire questa settimana.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 06 Maggio 2013

TAG: pirate bay, torrentfreak

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store