Youtube: canali a pagamento al debutto, ma non in Italia

PAY-PER-VIEW

La piattaforma video conferma le indiscrezioni e parte negli Usa con un bouquet di 53 canali, abbonamento minimo fissato a 0,99 dollari al mese

di P.A.

Youtube (Google) ha confermato ufficialmente le indiscrezioni dei giorni scorsi sul lancio di un’offerta di canali tematici a pagamento sulla piattaforma video, che per ora non sono disponibili in Italia. Nel dettaglio, sarà lanciato un programma pilota riservato ad 53 canali con un abbonamento di 0,99 dollari al mese. Ogni canale che desidera sbarcare su Youtube con un’offerta pay-per-view potrà testare l’offerta per due settimane.

Gli utenti che desiderano abbonarsi possono farlo via computer e poi guardare i canali da pc, telefono, tablet e tv.

Oltre alla tv tradizionale, Youtube farà concorrenza a servizi analoghi di altri player come ad esempio Netflix, che conta su 30 milioni di abbonati, Hulu, di proprietà della Walt Disney, e News Corp e Comcast, che invece conta 4 milioni di clienti. In cantiere ci sono anche servizi di tv a pagamento di Apple e di Microsoft, che ha annunciato il lancio di un programma con contenuti video da veicolare tramite Xbox.

Per consultare l’offerta, basta collegarsi alla pagina www.youtube.com/channels/paid_channels, dove ci sono le icone di 53 canali a pagamento, come ad esempio ''Big Star Movies'', con film “senza pubblicità”, oppure “Fitness”, “National Geographic Kids” o “Primezone Sports”. E poi, riporta il New York Times, c'è Politico.com, che copre soprattutto le notizie da Washington nei minimi dettagli: da questa settimana sperimenterà la tariffazione per l'accesso al suo sito web.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 10 Maggio 2013

TAG: youtube, google, netflix, hulu, walt disney, news corp, comcast, apple, microsoft, xbox, politico.com

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store