Mercati digitali, giro d'affari da 10 mld di euro

SMAU

L'indagine della School of Management del Politecnico di Milano stima una crescita del settore del 7% nel 2009. Nonostante la crisi

I mercati digitali consumer in Italia nel 2008 valevano oltre 10 miliardi di euro e, nonostante la crisi, nel 2009 cresceranno del 7%. E’ la fotografia scattata da una ricerca della School of Management del Politecnico di Milano, realizzata in collaborazione con Smau e presentata in occasione alla 46esima edizione della fiera.

Il 50% di questo mercato è rappresentato dalla vendita di prodotti e servizi non digitali -  si legge nella ricerca -. Il restante 50 è diviso fra contenuti digitali a pagamento (40%) e pubblicità (10 %)”. Per quanto riguarda le piattaforme, invece, a farla da padrone il Web con circa il 60%, seguito dalle Tv tradizionali ma trasmesse con tecnologie digitali(30%) e dal Mobile, (10%).

“La dinamica dei mercati digitali evidenzia segnali positivi, in un contesto che, invece, sta accusando forti rallentamenti, a causa della crisi economico-finanziaria, - commenta Andrea Rangone, Responsabile scientifico dell'Osservatorio Smau-School of Management del Politecnico di Milano - Basti pensare che il mercato dei contenuti digitali a pagamento è cresciuto nel 2008 del 13%, quello del commercio online di prodotti e servizi del 18% e quello della pubblicità su piattaforme digitali del 21%. E le piattaforme digitali stanno diventando sempre di più e sempre più efficaci: da Internet, al Mobile alle nuove Tv".  

21 Ottobre 2009