Ert, così si infrange il tabù servizio pubblico

SENTIERI DEL VIDEO

La decisione del governo greco di chiudere l'emittente mina il dogma della tv di Stato come strumento essenziale per la democrazia

di Enrico Menduni, Professore di Media e Comunicazione all’Università Roma Tre

Ci sono vari modi per sottovalutare la decisione del governo greco di chiudere la radiotelevisione pubblica greca Ert. Si può dire che riguarda solo la Grecia e i suoi artifici amministrativi ben noti; si può puntare il dito su inefficienza, sprechi e corruzione. Si può affermare che, come per tante compagnie aeree di bandiera tra cui la blasonata Swissair, si tratta di una chiusura tecnica che prelude ad una riapertura con qualche razionalizzazione e dimagrimento di personale e ambizioni.

Vero? non tanto, come dimostra, dati alla mano, il ricercatore Tiziano Bonini (http://doppiozero.com/materiali/parallelo/le-lacrime-del-servizio-pubblico-greco); comunque è la prima volta in Europa che i principi del servizio pubblico radiotelevisivo sono messi in discussione così apertamente. I servizi pubblici europei avevano retto abbastanza bene, nel complesso, all’avvento delle tv commerciali. Esse, proprio per il loro carattere apertamente pubblicitario e privatistico, lasciavano scoperto uno spazio che rimaneva di pertinenza dei servizi pubblici.
La coabitazione non è stata facile, ma data ormai dagli anni Ottanta e si avvicina alle nozze d’oro. Tutt’altro discorso per l’avvento di Internet e della connected tv. Alcuni servizi pubblici si attrezzano per accedere alle nuove fonti di ricavo che tali servizi multimediali, sempre più on demand, permettono di conseguire, altri - fra cui la Rai - non vogliono o non possono accedervi e quindi la staticità delle loro entrate li condanna alla graduale marginalità, o a un sostanziale ridimensionamento.

Naturalmente all’establishment ellenico questi ragionamenti non passavano nemmeno per la testa. Il loro problema era quello di far cassa, e di cogliere l’occasione per qualche taglio di testa, vendetta personale, dimagrimento di personale. L’annuncio del portavoce del governo greco (http://www.smallplanet.gr/en/smallplanet/smallplanet-news/321-the-lost-signal-of-democracy) lo dice senza perifrasi. Tuttavia, nella sua rozzezza, l’atto dei governanti greci infrange per la prima volta il concetto, o il dogma, del servizio pubblico come funzione essenziale per la democrazia.

Inoltre, e questo riguarda anche noi, nessuno si domanda come la televisione possa aiutare i cittadini, in un momento così difficile, ad avere comunque una visione positiva della vita. Negli anni Trenta della grande depressione in Usa ci ha pensato il cinema hollywoodiano. E nell’Italia di oggi?

©RIPRODUZIONE RISERVATA 02 Luglio 2013

TAG: ert, enrico menduni

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store