Il cinema in console. Così Sony sfida Microsoft

DOWNLOAD

Al via da oggi in Europa (ma l'Italia per ora resta fuori) il servizio di download di film sulla Ps3

di Patrizia Licata
La Sony annuncia un nuovo servizio per gli utenti della PS3 in Europa: il download di film da Internet. La posta in gioco: conquistare nuove fette di mercato, a scapito delle concorrenti, e fare della game consolle il vero hub dell’intrattenimento domestico.
La Sony è decisa a conquistare uno share più consistente sul mercato delle game consolle dominato da Microsoft e Nintendo: la posta in gioco è...il salotto di casa, il nuovo hub dell’entertainment delle famiglie. La novità per la casa giapponese è l’offerta di download di film direttamente dalla consolle PlayStation 3 per gli utenti europei – un annuncio che segue di pochi giorni quello di Microsoft, che porterà il suo servizio video e musica Zune per la prima volta fuori dagli Stati Uniti e lo renderà disponibile anche sulla sua XBox 360.

Le due rivali da tempo sono impegnate ad aggiungere nuove funzionalità alle loro consolle per conquistare fette più vaste di utenti. Microsoft per esempio sta lavorando per consentire agli utenti della XBox di accedere a siti Internet popolari come Facebook, Twitter e Last.fm – e anche la Sony sta pensando di aprire l’accesso a Facebook tramite la PS3. Il servizio di download video che la casa giapponese porta in Europa è attivo già da un anno negli Stati Uniti.

"La Sony sta cercando di estendere le possibilità e il valore della sua consolle ampliando i contenuti diversi dai giochi. L’obiettivo è la conquista del salotto di casa dei consumatori”, afferma Mike McGuire, media analyst della Gartner. La Sony è ancora dietro a Microsoft e Nintendo in numero di consolle vendute: ne ha consegnate 27 milioni alla fine di settembre, contro gli oltre 31 milioni della XBox 360 e i 56 milioni della Nintendo Wii. Tuttavia sta crescendo a passi da gigante: le vendite mensili sono salite del 300% da quando l’azienda giapponese ha scontato il prezzo ad agosto.

Sia Microsoft che Sony hanno una temibile concorrente: Apple, che vende musica e video sul negozio iTunes, contenuti che possono essere trasferiti direttamente sullo schermo tv tramite il set-top box Apple TV. Gli analisti della Screen Digest stimano che la l’azienda di Steve Jobs rappresenterà circa il 60% di tutte le transazioni di film online negli Stati Uniti quest’anno, mentre Microsoft controllerà il 20% e la Sony il 10%.

Per innalzare questa quota, la casa giapponese punta in Europa all’offerta di contenuti locali: non solo film di Hollywood, ma anche europei. Il download avrà un prezzo di partenza di 4 dollari per film; il servizio partirà subito in Uk, Francia, Germania e Spagna, per poi raggiungere altri Paesi del nostro continente.
L’ingresso della Sony sul mercato europeo del video on demand porrà nuove sfide agli operatori della pay-tv tradizionali, secondo il Financial Times. Finora il download (legale) di film da Internet non li ha preoccupati (molti siti, anzi, hanno chiuso i battenti, come BT Vision Download Store, la start-up britannica Vizumi e il Free Record Shop in Belgio), ma chissà che scaricare i film sulle consolle non cominci a impensierirli.

19 Novembre 2009