Lo Squalo non è solo. Microsoft prepara un patto anti-Google

LA GUERRA DELLE NEWS

Colloqui tra l'azienda di Redmond e News Corp per una strategia comune: obiettivo, un modello di business che avvantaggi sia Bing sia l'editoria

di Roberta Chiti
Lo Squalo non è solo, nella sua lotta a Google. Contro il motore di ricerca si prepara a affilare le armi anche Microsoft in cerca di un po' di successo per il suo Bing e dunque di un’alleanza strategica fra operatori. Il Financial Times parla di fase preparatoria a un accordo finanziario per la “de-indicizzazione” da Google delle notizie provenienti dalla galassia News Corp (fra gli altri, Wall Street Journal e The Sun): Murdoch le toglierebbe da Mountain View per metterle su Bing.
Microsoft non ci prova solo con Murdoch. Colloqui simili sarebbero in corso anche con altri editori con l’obiettivo di portarli dalla propria parte, rimuovendo isiti da Google. Uno degli editori contattati da Microsoft fa presente come il piano sottintenda un enorme valore per le notizie, visto che i motori di ricerca sembrano intenzionati a tirar fuori i soldi per averli.
Il maggior beneficiario del braccio di ferro potrebbe essere l'industria dei quotidiani ancora in cerca di un modello affidabile per il business online in grado di sostituire il modello cartaceo in declino e di compensare la contrazione della pubblicità.

23 Novembre 2009