Wikipedia perde quota: fuggi fuggi dei redattori

IL CASO

Circa 50mila i redattori volontari persi nei soli primi tre mesi del 2009. Ma i responsabili dell'enciclopedia online non stanno a guardare

di Matteo Buffolo
È allarme per Wikipedia: l’enciclopedia online, nonostante i suoi 325milioni di visitatori e il quinto posto nella classifica dei siti più visti al mondo, sta perdendo volontari. Il sito open source che ha costretto alla chiusura di Encarta avrebbe perso, nella sua versione inglese, circa 50mila editor volontari nei primi tre mesi del 2009. Il dato emerge dall’analisi di un ricercatore spagnolo, Felipe Ortega, che ha osservato l’andamento dell’enciclopedia online, che conta circa 3 milioni di utenti attivi nelle 10 lingue principali.

Un calo drastico se paragonato a quello dell’anno prima, che era stato circa 10 volte inferiore, e che è dovuto a un trend preoccupante: gli utenti che decidono di entrare nella wiki-comunità che aiuta l’enciclopedia online a crescere hanno un tasso di ingresso di gran lunga inferiore a chi decide di tirarsi fuori, e che potrebbe crescere ancora dopo l’ingresso delle nuove regole sugli aggiornamenti delle voci “sensibili” (ad esempio delle biografie di chi è ancora in vita), che prevedono delle limitazioni e dei controlli.

Il dato è stato ovviamente accolto con preoccupazione nella fondazione che gestisce Wikipedia, e anche all’interno della comunità degli editor si è acceso un dibattito su come frenare queste uscite, in considerazione di un traffico (e quindi di una richiesta da parte degli utenti) che è cresciuta del 20% nell’ultimo anno.

25 Novembre 2009