Google cede a Murdoch. Solo 5 news "free" al giorno

EDITORIA

Mountain View sta pensando di inserire una formula di accesso alle notizie che sia gratuita ai primi click e a pagamento per gli accessi successivi. Ora la palla passa agli editori

di Federica Meta
Google tende la mano agli editori sulla questione delle notizie online a pagamento. Tramite un annuncio ufficiale sul blog la casa di Mountain View ha reso nota la strategia che intende mettere in campo per permettere alla case editrici d optare per una soluzione premium, senza rinunciare ad apparire sul motore di ricerca.
Su Google News verranno pubblicate dunque sia notizie gratuite sia a pagamento senza distinzioni, applicando il cosiddetto First Click Free (il primo click gratuito): la formula prevede che nel momento in cui l’utente cercherà l’informazione, il primo accesso alla versione integrale dell’articolo sia gratuito e i successivi, invece a pagamento. Su questa modalità però Mountain View ha apportato delle modifiche, portando i click free a quota cinque al giorno, successivamente ai quali scatterebbe la registrazione con login e password con tanto di paywall.

Nello specifico ogni utente potrebbe accedere, ad esempio, a 5 articoli di quotidiani e magazine a titolo gratuito, provenendo da Google News, ma sarebbe limitato nei click successivi e non potrebbe, comunque, leggere tutta la testata provenendo dal motore di ricerca (altrimenti ci sarebbe il rischio che Google si vada a “sostituire” al sito online del giornale).
Per le testate che non intendono fruire di questa opzione e scegliere la formula premium con accesso in modalità paywall l’accesso al servizio News sarà comunque assicurato. 
Ora la palla passa agli editori, Rupert Murdoch in testa, che dovranno dire la loro sulla nuova soluzione.

02 Dicembre 2009