Mediaset chiama Mediobanca per comprare Cuatro e Canal Plus

L'AFFAIRE PRISA

Secondo la stampa spagnola Telecinco avrebbe preso contatto con la sede iberica di Piazzetta Cuccia per studiare un'offerta di acquisto da 800 mln per i canali del gruppo Prisa

di Federica Meta
Mediaset è seriamente interessata a raddoppiare la propria presenza in Spagna. Ed è pronta ad affiancare alla controllataTelecinco (di cui possidede il 50,1%) le partecipazioni in Cuatro e Digital Plus, ovvero il quarto canale tv analogico iberico e il progetto del digitale terrestre, entrambi di proprietà di Prisa.

Alle indiscrezioni trapelate sui giornali spagnoli (in particolare il quotidiano Abc) nel fine settimana, spiega un articolo di Milano Finanza, si aggiungono i rumors relativi al fatto che il gruppo della famiglia Berlusconi avrebbe sondato la disponibilità di Mediobanca per approfondire i due dossier.

In particolare, l'uomo che potrebbe occuparsi del dossier Prisa (Cuatro e Digital Plus) dovrebbe essere Borja Prado Eulate, responsabile della sede di Madrid di Mediobanca nonchè consigliere indipendente di Telecinco. L'operazione, così come è stata descritta dai media spagnoli, prevederebbe l'acquisizione da parte di Telecinco dell'80% del canale analogico Cuatro (il restante 20% resterebbe a Prisa) e del 20% di Digital Plus, già partecipato al 21% da Telefonica. Telecinco dovrebbe mettere sul piatto 800-850 milioni di euro: 400-450 per il canale analogico e altri 400 per la quota nel progetto digitale.

Ma qual è il motivo che spinge Mediaset a puntare grosso sulla Spagna? A maggio 2010 ci sarà il passaggio al digitale terrestre e se dovesse andare in porto l’accordo con Prisa, Mdiaset diventerebbe il primo operatore tv del Paese, con riflessi importanti anche sul fronte pubblicitario.

Dal canto suo il gruppo media spagnolo ha dichiarato di voler prendere in considerazione tutte le opzioni in merito alla vendita del canale pay-tv Digital Plus e del canale Cuatro senza però commentare le indiscrezioni riportate dalal stampa relative all'interesse di Mediaset-Telecinco.

15 Dicembre 2009