Domani il debutto di Cielo. Romani ha firmato il via libera

DIGITALE TERRESTRE

L'ok, spiega il viceministro alle Comunicazioni, arriva dopo le risposte della Ue che "hanno chiarito alcuni dubbi"

di Mila Fiordalisi
"I nostri uffici hanno firmato oggi l'autorizzazione a 'Cielo', quindi domani riceverà l'autorizzazione a trasmettere": il viceministro alle comunicazioni Paolo Romani, parlando a margine di un convegno, annuncia il via libera al canale di News Corp per il digitale terrestre, dopo che la mancanza delle autorizzazioni del ministero ha costretto a rinviare l'inizio delle trasmissioni, fissato inizialmente per il 2 dicembre.

Il via libera, spiega il viceministro, arriva dopo le risposte della Ue che "hanno chiarito alcuni dubbi del dicastero" in seguito all'approfondimento, "ritenuto doveroso e necessario, con l'Europa per quanto riguarda questa contraddizione che ci sembra tra impegni presi per News Corp e quello che era pubblicato nella Gazzetta ufficiale europea".

Nel corso della mattinata era stato il commissario dell'Autorità per le comunicazioni, Roberto Napoli, a invocare il via libera per il nuvo canale in digitale terrestre. "Sky ha diritto a mandare in onda il suo canale digitale 'Cielo' - aveva detto Napoli nel corso della VII tavola rotonda con l'Agcom organizzata da Business International -. Quindi il ministero dello Sviluppo economico deve dare l'autorizzazione per il via libera".  "Grande rispetto per il ministero - aveva proseguito il commissario - ma sono passati 44 giorni da quando è stata fatta la richiesta. Non mi pare ci siano ostacoli di altra natura. Se c'è il diritto, e il diritto c'è, non alimentiamo dubbi".

15 Dicembre 2009