Una guida per il DTT negli alberghi

ANIE/ANITEC

Anie/Anitec ha realizzato in collaborazione con Confindustria Alberghi una Guida per la ricezione del digitale terrestre nelle strutture alberghiere, fonte di informazioni tecniche e in grado di fornire soluzioni di impianto, considerata la dimensione e la struttura alberghiera. Lo scopo e' quello di intensificare l'impegno nella promozione di iniziative di filiera, incentivare la cooperazione tra operatori e accrescere la consapevolezza presso gli utenti.

Tra settembre e dicembre 2009 si compie il passaggio dalla tv analogica a quella digitale per il 30 per cento dell'utenza italiana (quasi 7 milioni di famiglie). Nel dettaglio, la stagione degli 'switch-off' programmati riguarda i residenti delle province di Aosta, Torino, Cuneo, Trento, Bolzano e delle Regioni Lazio e Campania. Una nuova tranche e' prevista nel 2010 durante il quale passeranno definitivamente al digitale Liguria, Piemonte orientale, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Friuli.

Il luogo di fruizione di questa "nuova tv" non e' limitato al solo salotto di casa, e' bene ricordare che l'utenza televisiva comprende, oltre all'ambito domestico, anche settori professionali quali esercizi pubblici, imprese alberghiere e strutture collettive. In quest'ambito il mondo delle imprese turistico/ricettive assume cosi' una rilevanza strategica.
Andranno infatti considerate le scelte sulla quantita' e sulla tipologia dei servizi che si intendono offrire ai propri ospiti, oltre che le dimensioni della propria struttura e la capacita' di investimento da mettere in campo.

In funzione di queste scelte e della dotazione tecnologica attuale della struttura alberghiera (ad esempio il tipo di televisori installati nelle camere o la disponibilita' di un impianto satellitare), andra' quindi dimensionato opportunamente l'intero impianto.

16 Dicembre 2009