New York Times è ufficiale. L'online sarà a pagamento

INTERNET

Dal 2011 servirà un abbonamento per accedere all’edizione Internet delle news

Il prestigioso quotidiano conferma: l’edizione online sarà a pagamento. Il metodo ricalca quello già adottato dal Financial Times: libero accesso a un certo numero di articoli al mese, superata la cui soglia gli utenti dovranno pagare. Il New York Times non ha ancora specificato quanti saranno gli articoli offerti gratuitamente e i costi dell'eventuale abbonamento. Per ora soltanto gli abbonati alla versione cartacea avranno libero accesso ad ogni sezione e articolo del sito, senza dover mettere nuovamente mano al portafogli.

“È una scommessa su dove pensiamo stia andando il web. Abbiamo studiato la questione per un anno e non partiremo prima di gennaio 2011", afferma Arthur Sulzberger Jr., presidente ed editore del Nyt, precisando che il cambiamento non toccherà i lettori occasionali, ma quelli più fedeli.

Il sito del Nyt aveva già percorso la formula pay, abbandonata nel 2007 per aumentare il volume di traffico e le pagine visitate e attrarre investimenti pubblicitari. Tra un anno si potrà capire se le condizioni di mercatoe le attese del pubblico saranno cambiate a sufficienza da permettere la svolta.

21 Gennaio 2010