Microsoft chiude i siti di Encarta

WEB

Microsoft ha annunciato oggi la chiusura di tutti i siti di Encarta il 31 ottobre prossimo (fatta eccezione per il portale giapponese che chiuderà il 31 dicembre).  
“La categoria delle enciclopedie tradizionali e del loro materiale di riferimento è cambiato - ha scritto Microsoft in un messaggio pubblicato sul sito di Encarta -. Oggi le persone cercano e consumano le informazioni in maniera molto differente rispetto a qualche anno fa”. Encarta era stata lanciata nel 1993, sulla base di documentazione tradizionale come quella fornita dall’Enciclopedia Britannica. Inizialmente disponibile su Dvd e Cd-Rom, era poi divenuta consultabile anche su Internet per abbonamento. La sua popolarità è a poco a poco diminuita a vantaggio dell’enciclopedia gratuita online Wikipedia che può contare su aggiornamenti continui effettuati dagli utenti. Le modifiche di Encarta, invece, potevano essere decise solo dagli editori.  

31 Marzo 2009