Par condicio, Agcom pronta a riunirsi

TV

Domattina la sentenza del Tar del Lazio sulle richieste di Sky e Telecom Italia Media. In caso di "bocciatura" della delibera, Consiglio dell'Authority all'inizio della prossima settimana

Si conoscerà domani la decisione del Tar del Lazio sulla richiesta con la quale Sky e Telecom Italia Media chiedono la sospensione del regolamento varato da Agcom che disciplina la par condicio televisiva in vista delle Regionali. Le richieste sono state discusse davanti alla III sezione ter del Tribunale amministrativo regionale, presieduta da Maria Luisa De Leoni; i giudici si sono riservati di decidere con un’ordinanza che sarà pubblicata domani mattina.

Il Consiglio dell'Agcom annuncia che potrebbe riunirsi all'inizio della prossima settimana se il Tar del Lazio dovesse “bocciare” la delibera della stessa Authority.

Sky e Telecom Italia Media contestano il regolamento sulla par condicio che, varato dall'Agcom, ha esteso alle tv private le norme approvate dalla Vigilanza della Rai e che equiparano i programmi di approfondimento informativo a quelli comunicazione politica obbligandoli a rispettare i criteri della parità di trattamento tra i soggetti e le forze politiche.

11 Marzo 2010