Mondadori pronta a entrare nel mercato degli e-book

STRATEGIE

Un milione di euro l'investimento messo in campo. L'Ad Costa: "Puntiamo al 10% di market share"

di Federica Meta
Mondadori raccoglie la sfida delle nuove tecnologie: la casa editrice entrerà nel mercato degli e-book entro il prossimo Natale. A dare l’annuncio l’Ad Maurizio Costa, a margine della presentazioni dei risultati finanziari 2009.
''L'investimento tecnologico iniziale sarà di circa 1 milione di euro - spiega Costa -. Già in autunno saremo a disposizione del pubblico con l'obiettivo di avere in catalogo oltre mille titoli''.

Il progetto e-book di Mondadori sarà disponibile per tutte le piattaforme elettroniche: dall’iPad fino alle prossime uscite dei supporti Samsung e Sony e non ultima Telecom.

''Attribuiamo grande importanza al fatto di entrare nel modo giusto in un mercato – puntualizza l’Ad - che comincia a dare risultati e prospettive di crescita: negli Stati Uniti l'obiettivo e' quello di raggiungere con gli e-book il 20% del mercato librario in 4-5 anni, in Italia ci metteremo di più ma pensiamo che in 3-4 anni si possa raggiungere il 10% del mercato totale. Abbiamo in formato digitale giù tutti i titoli che renderemo disponibili in e-book''.

Pur non quantificando gli investimenti di lancio pubblicitario e di marketing del progetto, il numero uno di Mondadori anticipa che ''a regime'' il costo di un e-book possa essere simile a quello di un libro tascabile cartaceo: "qualcosa meno di 10 euro", precisa.

La casa editrice metterà a disposizione “entro due mesi le applicazioni per l'I-pad di alcune delle sue testate principali, a partire da Panorama e Grazia”, aggiunge Costa.

Oltre al mercato degli e-book Mondadori guarda con grande interesse a quello della tv digitale terrestre. “Stiamo studiando un canale Dtt dedicato alla moda – annuncia l’Ad -. Il progetto potrebbe concretizzarsi entro la fine di quest’anno”.

23 Marzo 2010