Adobe rinnova la suite per le campagne marketing

CREATIVITA'

Svelata oggi la Creative Suite 5 per la messa a punto di contenuti e applicazioni digitali cross-mediali. Sul mercato a partire dal 12 maggio

di Gian Carlo Lanzetti
Dal prossimo 12 maggio i creativi aziendali e non solo avranno a loro disposizione uno strumento di design e di ideazione di campagne di marketing molto avanzato: il Creative Suite 5 che Adobe ha annunciato oggi in prima mondiale.

Rispetto alle versione precedente ingloba 250 nuove features e nuovi supporti in grado non solo di esaltare maggiormente la creatività ma anche di ottimizzarne l’uso. “La vera essenza di CS5 – spiega Paolo Motta, Creative solutions business manager Emea Adobe – è la sua capacità di essere una piattaforma evoluta per la creatività, capace di generare un impatto significativo sulla produzione di contenuti e applicazioni digitali. Le novità essenziali sono tre: un design senza confini, grazie soprattutto a Flash catalyst; velocità e precisione nel lavoro in virtù di supporti a 64 bit in modo nativo e processi creativi più efficienti. Non importa azzeccare il media attorno al quale sviluppare l’idea creativa perché la piattaforma è cross-media e quindi i contenuti creati per un media possono essere distribuiti su altri media, ottimizzando di fatto il lavoro creativo”.

Integrati per la prima volta con funzionalità per la misurazione e l'ottimizzazione dei contenuti online e delle campagne di digital marketing, i prodotti CS5 permettono di accedere alle tecnologie Omniture per acquisire, memorizzare e analizzare le informazioni generate da siti Web e altre fonti. La Creative Suite è stata poi arricchita da un nuovo componente, appunto l’Adobe Flash Catalyst, che permette di realizzare contenuti interattivi senza bisogno di scrivere codice, migliorando così il processo collaborativo tra designer e sviluppatori.

Le versioni disponibili sono cinque: i prezzi suggeriti variano da 1700 a 3100 euro, con sconti per le scuole e acquisti multipli, compreso l’utilizzo gratuito per un anno dei servizi a corredo.

12 Aprile 2010