Israele, superato il controllo. Visto d'ingresso per l'iPad

Il ministero delle Comunicazioni dà il via libera al tablet. Potrà essere importato un device a testa

di Roberta Chiti
Israele dà il visto d’ingresso all’iPad di Apple. “A seguito del completamento di uno scrupoloso controllo tecnico il ministero delle Comunicazioni ha approvato l’importazione dell’iPad in Israele” fa sapere il portavoce del ministro. Due settimane fa il governo aveva ordinato il sequestro di alcuni iPad all’interno degli aeroporti del Paese: le preoccupazioni riguardavano possibili interferenze del segnale wireless del tablet con altri device. Il contrordine del governo permette l’importazione di un iPad a testa: quelli sequestrati saranno restituiti.

Negli Usa il tablet ha registrato oltre 300mila pezzi venduti nel primo giorno. La forte domanda ha costretto l’azienda a ritardare le consegne negli altri Paesi, previste ora per fine maggio. Prevendite dal 10 maggio.

26 Aprile 2010