150mila testi in catalogo: ecco la più grande collezione di e-book italiani

ONLINE

Supera i 150mila testi la "biblioteca" di Eio: in digitale libri ma anche riviste per un totale di 82 case editrici coinvolte. Ogni giorno la virtual library ospita 1600 lettori

di Patrizia Licata
Alla Fiera del Libro di Torino lo spazio dedicato all’editoria digitale diventa ogni anno più importante. Ma quanti sono i testi online e chi li usa? Eio (Editoria italiana online), la più grande collezione di testi italiani di ricerca, ha superato i 150.000 contenuti digitali, tra articoli di e-journal e libri elettronici, come ha annunciato proprio a Torino la Casalini libri digital division, una delle 82 case editrici che partecipano al progetto.

“Abbiamo mediamente 1600 utenti giornalieri dei quali il 63% italiani e il 37% stranieri (principalmente da Stati Uniti, Germania, Francia, Spagna)”, spiega Michele Casalini, amministratore delegato di Casalini libri, uno degli editori italiani più attivi in fatto di ebook con la sua Digital library aperta agli utenti privati.

I testi della collezione Eio appartengono principalmente alle scienze sociali e discipline umanistiche e si basano sul patrimonio delle 82 case editrici coinvolte: 5.200 opere monografiche e atti di convegno e 360 periodici correnti. I diritti digitali vengono gestiti col sistema Drm, che permette di fruire dei contenuti in modo sicuro ma anche di integrare funzionalità di ricerca avanzate tra i testi e gli articoli.

Il costo per accedere a questa collezione varia a seconda dei livelli di utilizzo. “Per i privati si parte da 0,78 centesimi di euro”, risponde Michele Casalini. “Per le istituzioni (quindi prevalentemente università o consorzi di ateneo), c’è un costo di sottoscrizione annuale che vale per tutti gli utenti della propria rete e che varia a seconda della grandezza della collezione sottoscritta e della dimensione della rete del bacino di utenza, da 2.940 euro in su”.

Ma come cavalcherà la libreria online Eio la grande novità dei lettori di ebook? “Entro l’anno”, preannuncia Michele Casalini, “lanceremo una piattaforma rinnovata che avrà, tra le tante novità, delle funzionalità Web 2.0 e la possibilità di scaricare formati compatibili con gli e-reader”.

14 Maggio 2010