Screen Service debutta nel Dtt con Tivuitalia

NEW ENTRY

La società  bresciana ha depositato al Ministero dello Sviluppo Economico la dichiarazione di inizio attività come operatore televisivo nazionale. L'Ad Mazzara: "Copriremo il 90% della popolazione italiana"

di Enzo Lima
Screen Service entra nel digitale terrestre con Tivuitalia. La società  bresciana, quotata a Piazza Affari e attiva nel settore della produzione di apparati per la trasmissione del segnale televisivo, ha depositato al dipartimento per le Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico l'integrazione alla dichiarazione di inizio di attività come operatore televisivo nazionale con Tivuitalia.

Negli ultimi mesi, Screen Service, attraverso Tivuitalia, che era già titolare di una concessione per la radiodiffusione televisiva
in ambito locale, ha acquisito impianti di diffusione televisiva sul territorio nazionale, raggiungendo una copertura di circa il 57% della popolazione. Tivuitalia ha quindi acquisito lo status giuridico di autorizzato generale per l'attività di operatore di rete televisiva in ambito nazionale (Mux). Tivuitalia, si spiega dal gruppo, "si pone come network provider per la veicolazione di programmi di terzi interessati a trasmettere i propri contenuti sull'intero territorio italiano".

Antonio Mazzara, presidente di Tivuitalia e Ad della controllante Screen Service, spiega che "tra i nostri futuri obiettivi vi sono l'ampliamento della copertura fino a superare il 90% della popolazione italiana e la eventuale partecipazione alla gara dove
verranno assegnate ulteriori nuove frequenze nazionale in Sfn sulla base del piano elaborato dall'Agcom valido per il passaggio al digitale''.

25 Maggio 2010