Apple, indagine antitrust: iTunes anti-concorrenziale?

MUSICA ONLINE

Ipotesi di abuso di posizione dominante nella vendita di musica su Internet

di Margherita Amore
Apple finisce nel mirino del Dipartimento di Giustizia statunitense. L'organismo, secondo quanto riporta il New York Times, sta indagando sulla condotta della società nel mercato della musica digitale per possibili violazioni delle regole sulla concorrenza collegate alle vendite attraverso iTunes.

L'indagine, ancora in fase iniziale, vuole appurare la possibilità che Apple abusi della propria posizione dominante nel settore (iTunes copre il 69% del mercato Usa) per convincere le etichette discografiche a non stringere accordi con la concorrente Amazon.com per la distribuzione, in anteprima esclusiva, delle loro hit. A questo scopo il Dipartimento di Giustizia sta effettuando una serie di colloqui con le maggiori case discografiche e aziende di musica online.

Amazon è tra i principali rivali di iTunes nella vendita di musica online. Lo scorso marzo il magazine Billabord ha pubblicato la notizia secondo cui Cupertino avrebbe diffidato le major a partecipare ad un programma promozionale di Amazon, minacciando di negare loro l'accesso alla home page di iTunes. Le parti in causa non rilasciano commenti.

L'inchiesta sulla musica online non è l’unico problema per Steve Jobs e i suoi. La Federal Trade Commission starebbe infatti indagando, a seguito di un reclamo di Adobe, sulle regole imposte da Apple agli sviluppatori delle applicazioni per il sistema operativo dell'iPhone. Adobe contesta a Cupertino di non supportare, su iPhone e iPad, la sua tecnologia Flash per lo streaming video.

27 Maggio 2010