Bartz (Yahoo): "Display ads contro Google serve più R&D"

STRATEGIE

E per affrontare la concorrenza con Facebook si lancia nei social games: da novembre disponibili i prodotti di Zynga

di Patrizia Licata
Yahoo affila le armi nella battaglia con Google sul mercato della pubblicità display. Il ceo della Internet company, Carol Bartz. 
"Dobbiamo capire quali sono le armi più adeguate per competere", ha dichiarato nel corso della Goldman Sachs Communacopia XIX Conference a New York.

La Bartz ha anche elogiato la “brillante” strategia di un altro rivale, Facebook, che ha pemesso al social network di superare i 500 milioni di utenti perseguendo un’aggressiva espansione internazionale e puntando sui social games.



Ma Google resta la rivale numero uno e la Bartz prova a spiegare le ragioni del predominio dei concorrenti di Moutain View: Google spende in ricerca e sviluppo quattro volte più di Yahoo. Ciò consente al colosso della ricerca di innovare continuamente e di mantenere salda la leadership nel display advertising.

Ciò non vuol dire che Yahoo non abbia qualche vantaggio competitivo su cui far leva. Il ceo ha sottolineato che Yahoo possiede il più vasto mercato per le pubblicità display e ha più proprietà nei media, come le pagine di notizie, sport e finanza, su cui può vendere le ads. Inoltre, molti degli inserzionisti delle pubblicità search di Google sono piccole aziende che non necessariamente si muoveranno verso pubblicità display. 
Quanto a Facebook, la Bartz ha ricordato che Yahoo lancerà a novembre i giochi di Zynga Game Network e che l’azienda è in trattative con altri produttori per mettere a disposizione nuovi social games sulle pagine web di Yahoo.

23 Settembre 2010