Rivoluzione in salotto, Sony lancia la Google Tv

INTERNET-BASED

ll produttore svela i 4 nuovi apparecchi a cristalli liquidi che portano sul piccolo schermo applicazioni, navigazione in rete e social network. Da sabato negli Usa, nel resto del mondo dal 2011

di Enzo Lima
Sony pronta a traghettare la Google Tv nei negozi. Il costruttore giapponese svela la nuova gamma di televisori a cristalli liquidi che portano in salotto le applicazioni, la navigazione in rete e i social network.
Gli apparecchi hanno una dotazione hardware e software simile a quella dei computer: integrano il nuovo sistema Google Tv basato sulla piattaforma Android, un modulo Wi-Fi per collegarsi a internet, il processore Atom di Intel, il browser Chrome per navigare e un motore di ricerca adatto sia ai contenuti televisivi che a quelli del web.

Le tv possono essere gestite con l'iPhone o uno smartphone Android, ma anche con uno speciale telecomando, creato da Sony, che ricorda un joypad per videogiochi con attaccata una tastiera completa, utile per scrivere e-mail o interagire con i social network.

I televisori saranno in vendita da sabato negli Stati Uniti in quattro formati, dai 24 ai 46 pollici, con prezzi da 600 a 1.400 dollari. Per il lancio fuori dagli Usa bisognerà invece attendere qualche mese, forse gli inizi del 2011.

Insieme alle tv arriverà sugli scaffali, a 400 dollari, anche un lettore Blu-ray che integra tutte le caratteristiche della Google Tv, dedicato a chi non intende sostituire il vecchio televisore a schermo piatto.

13 Ottobre 2010