Progetto Rai e Cctv per 16 canali regionali in cinese

PARTNERSHIP

"Un progetto di collaborazione tra Rai e tv di stato cinese Cctv con la creazione di una società mista per la relaizzazione di 16 canali regionali in lingua cinese in Europa e la promozione del made in Italy in Cina e della nostra produzione audiovisiva". Questo il tema principale dell'incontro ufficiale tra il Sottosegretario alle Comunicazioni on. Paolo Romani e il dottor Lei Yuanliang, vice presidnete dell'Amministrazione Nazionale della radiotelevisione cinese Chinasaft, secondo quanto scrive in una nota del sottosegretario italiano.

Al tavolo si è parlato anche degli aspetti regolamentari del sistema radiotelevisivo italiano e quello cinese e un’analisi dello sviluppo radiotelevisivo in Italia ed Europa, soprattutto nell’ottica del passaggio dalla tecnologia analogica a quella digitale.

L’intesa per la collaborazione nei settori audiovisivi e dei canali satellitari, avviata nel corso di un incontro bilaterale tra il Presidente del Consiglio Berlusconi e il Primo Ministro Wen Jiabao al summit Asem, è stata raggiunta alla fine dello scorso anno con la sottoscrizione di un Mou e ha avuto già inizio con uno scambio di prodotti cinematografici da trasmettere sui reciproci canali televisivi.

Un accordo – conclude la nota - che potrà portare grandi benefici, non solo economici, ma anche culturali con l’obiettivo di facilitare, attraverso il linguaggio televisivo, la conoscenza reciproca per incentivare le relazioni economiche e politiche tra Italia e Cina.

29 Aprile 2009