Addio vecchia e-mail: Facebook svela la casella "intelligente"

SOCIAL NETWORK

Zuckerberg lancia "Social Inbox", il servizio che integra posta, chat e sms. "La comunicazione del futuro va oltre la posta elettronica"

di F.M.
Nonostante Mark Zuckerberg, lo neghi con fermezza, la nuova e-mail integrata di Facebook, il principe dei social network da lui fondato, parte in quarta all'attacco dei colossi Google, Yahoo! e Microsoft, che controllano il mercato della posta elettronica gratuita.

La nuova casella di Social Inbox, presentata a San Francisco dallo stesso Zuckerberg, si potrà organizzare con etichette e cartelle per garantire un'organizzazione personale dei messaggi e dei contenuti, scegliendo quali sono gli indirizzi prioritari e quali no. Con la nuova e-mail @facebook.com "basterà semplicemente inserire il destinatario e premere il tasto invia - ha spiegato il ceo - Tutto è stato reso simile ad una chat per evitare di dover compiere troppi passaggi intermedi. Le conversazioni scambiate con i propri contatti saranno raggruppate per nome e in un unico luogo, siano esse chat, sms, o email".

Questa caratteristiche la rendono qualcosa di più della semplice posta elettronica come ha tenuto a precisare Zuckerberg: "Noi di Facebook non pensiamo che il servizio moderno di messaggeria sarà l'e-mail ma qualcosa che va oltre. Ecco perché facebook.com non sarà una semplice posta elettronica, ma un servizio più completo dove sono previsti spazi separati per gli amici o per i servizi legati al lavoro, come gli estratti bancari".  L'obiettivo è di creare un nuovo sistema “leggero”, con una pagina divisa in tre settori: quello dei messaggi, mixando e-mail, chat e messaggi brevi; un archivio cronologico facile da gestire; un social inbox o casella sociale, infine, separando i diversi tipi di messaggi.

Il servizio rafforza inoltre l'alleanza con Microsoft, vantando un'integrazione con Office Web Apps che permette di condividere e trasferire documenti.

Zuckerberg ha negato si tratti di un Google-killer, come era stato preannunciato dalla stampa Usa. ''Non è un email-killer - ha detto il fondatore di Facebook - ma si tratta di un servizio di messaggeria di cui l'e-mail è solo una delle componenti''. Il servizio sarà disponibile nei prossimi mesi e per farne parte si dovrà essere invitati, almeno in un primo tempo.

L'annuncio di San Francisco giunge in un momento in “chiaroscuro” per Facebook.  Il servizio è stato appena oscurato in Arabia Saudita, preannunciando futuri ed inevitabili problemi di censura anche in altri paesi non democratici del mondo. D’altro canto la stampa specializzata Usa scrive che il social network è salito sul podio dei colossi del web, dietro a Google ed Amazon, superando eBay. Il valore stimato del gruppo è stimato intorno ai 41 miliardi di dollari.

16 Novembre 2010