Schmidt non ha intenzione di dimettersi dal board di Apple

GOOGLE

Eric Schmidt non lascerà la sua poltrona all’interno del Cda di Apple. A riferirlo lo stesso Ceo di Google nell’incontro di ieri con i giornalisti di stanza nella Silicon Valley.
La puntualizzazione fa seguito all’apertura dell’indagine della Federal Trade Commission (Ftc) sul potenziale conflitto di interessi per Schmidt (che siede nel board di due delle più grandi compagnie IT) e sui possibili ostacoli alla libera concorrenza. Secondo il legale di Google, Kent Walker, le dimissioni non sono una ipotesi accettabile, visto che tra Google ed Apple, infatti, non c’è alcun tipo di concorrenza. Inoltre, stando a quanto chiarito dal legale, quando si sono verificati episodi in cui gli interessi dei due gruppi si sovrapponevano, Schmidt non ha mai preso parte alle discussioni.

L'amministratore delegato di Google ha detto anche di aspettarsi ulteriori controlli da parte di autorità di diversi paesi e che per questo la società sta prestando più attenzione alle sue strategie nell'affrontare alcune attività commerciali.

08 Maggio 2009