Ferpi: il Corriere delle Comunicazioni è il riferimento dell'Ict italiano

FERPI

Importante riconoscimento per il nostro giornale da parte della Federazione Relazioni Pubbliche Italiana presieduta da Gianluca Comin

Il “Periodico di riferimento per chiunque si occupi di Ict, uno strumento molto utile per tutti i professionisti della comunicazione che vogliono approfondire un’informazione a tutto campo, non solo specialistica o tecnologica, interamente dedicata al settore”: è il riconoscimento che è venuto al nostro quindicinale cartaceo Il Corriere delle Comunicazioni, al nostro sito www.corrierecomunicazioni.it e a CorCorm, la nostra newsletter elettronica quotidiana (dal lunedì al venerdì) da parte del sito (www.ferpi.it)e della newsletter settimanale di Ferpi, la Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, presieduta da Gianluca Comin.

I nostri prodotti editoriali sono stati segnalati nella rubrica il “Sito della settimana”. Relazioni Pubbliche Italiana

“Testata dalla “doppia vita”, cartacea e digitale – vi si legge - il Corriere delle Comunicazioni nasce nel 2004 come periodico di riferimento dell’Ict community italiana.

Il sito, nato inizialmente come alter ego del quindicinale a stampa, si è trasformato profondamente nel 2009 diventando un vero e proprio quotidiano online con l’offerta di un’informazione a tutto campo, non solo specialistica o tecnologica, interamente dedicata al settore”.

“Il pubblico dei lettori Corriere delle Comunicazioni - osserva ancora il notiziario della Ferpi - è vario ed eterogeneo: si spazia da manager, dirigenti e decision maker del settore dell’Ict e delle aziende utilizzatrici fino alla pubblica amministrazione centrale e periferica, rappresentanti delle istituzioni, politici, mondo accademico, professionisti, giornalisti e professionisti della comunicazione e delle Rp”. “Una redazione a Roma, collaboratori in tutta Italia e in particolare a Milano, funzionano come un ponte giornalistico fra il cuore del business Ict e le stanze della politica e delle istituzioni italiane da cui dipendono molti degli ambiti in cui l’Ict italiano opera”.

“Una grafica lineare e pulita per delle sezioni ricche di contenuti che coprono tutti i settori dell’information technology – si conclude - non può mancare tra i siti da consultare regolarmente per tutti i professionisti delle Rp focalizzati su quest’ambito ma anche per chiunque si occupi di comunicazione e desidera approfondirne gli aspetti più tecnici”.

21 Febbraio 2011