Bing si dà al social shopping, accordo con The Dealmap

ACQUISTI DI GRUPPO

Siglata una partnership col sito che aggrega offerte da quasi 300 aziende americane per gli acquisti di gruppo. Il servizio si potrà usare con il motore di ricerca di Microsoft anche via cellulare

di Patrizia Licata
Microsoft si dà al social shopping per rendere Bing più appetibile per i consumatori, sempre più interessati al mondo dei web-coupon e degli acquisti di gruppo.
 Il colosso del software ha annunciato un’alleanza con The Dealmap, un aggregatore di buoni-sconto a livello locale e nazionale (negli Stati Uniti), che potrà ora mandare le sue inserzioni a tutti gli utenti desktop e mobili del motore di ricerca Bing, usufruendo del suo share del 13,1% del mercato della ricerca Internet.

Da parte sua Microsoft, alleandosi con la californiana The Dealmap, entra con decisione nel business emergente del group shopping. Gli acquisti in chiave “social” permettono alle aziende di raggiungere fette molto più vaste di clienti offrendo sconti su beni e servizi a tutti coloro che si registrano per avere il coupon.

La partnership siglata da Redmond complementa Bing Shopping, sito web dove si vendono articoli di ogni genere, dalle scarpe ai computer. Microsoft ha commentato che collaborare con The Dealmap "è più sensato che creare un nostro programma proprietario” per il social shopping e che l’azienda potrebbe cercare altri partner per lo shopping di gruppo in futuro.

Gli acquisti di gruppo rappresentano uno dei segmenti a più rapida crescita del web. Pioniere del settore è stata, due anni fa, la società di Chicago Groupon Inc. Circa un terzo di chi fa spese online negli Stati Uniti è registrato a un servizio di social shopping, ma solo metà di queste persone ha finora comprato un articolo o un servizio con questo sistema, stima J.P. Morgan. Gli analisti prevedono però che la spesa aumenterà man mano che gli utenti acquisiranno familiarità col servizio e l’accesso mobile renderà il social shopping ancora più facile da usare.

The Dealmap aggrega inserzioni di quasi 300 aziende locali e nazionali e di altri siti di shopping. La società esiste da nove mesi e già mette insieme ogni giorno quasi 400.000 offerte per circa 1,6 milioni di iscritti al sito – oltre che per una quarantina di partner per la distribuzione, di cui Bing di Microsoft sarà ovviamente il maggiore.

07 Marzo 2011