Il cinema digitale conquista anche il Vecchio Continente

MEDIA SALLES

In Europa cresce il cinema digitale.  A dirlo l’ultimo studio di Media Salles reso noto in occasione del Festival di Cannes. I dati aggiornati al primo gennaio 2009 indicano che, nel 2008, il numero di schermi digitali con tecnologia Dlp Cinema o Sony 4K sono cresciuti del 70%, raggiungendo le 1.529 unità a fronte delle 897 registrate l’anno precedente.

Riprendendo i numeri dell’Osservatorio europeo dell’audiovisivo, Media Salles puntualizza che “le sale cinematografiche europee dotate di almeno uno schermo digitale, invece, sono salite a 815, (+ 48% rispetto al 2007)” e che “a fine del 2008, ogni cinema europeo che aveva scelto di trasmettere in digitale disponeva di una media di 1,9 schermi digitali, rispetto all'1,6 dell'anno precedente”.

 

"Ciò indica che gli esercenti tendono a convertire al digitale più di uno schermo per cinema sia per offrire la presentazione in digitale lungo l'intero ciclo di vita commerciale del film sia per ottenere una maggiore flessibilità di fronte ai cambiamenti della domanda", specifica ancora il report.

A guidare il mercato il Regno Unito con 303 schermi digitali attivi alla fine del 2008. Segue la Francia con 253 schermi a fronte dei 66 dell'anno prima: l’incremento è dovuto soprattutto alla società Cgr che ha convertito in digitale tutti i suoi 400 schermi. Terzo posto per la Germania con 161 schermi digitali.

In Italia, gli schermi digitali sono arrivati a quota 80 (a fine 2007 erano 38). 

 

 

18 Maggio 2009