La Chiesa incontra la Rete. Summit con i blogger

INTERNET

L'evento previsto per il 2 maggio a Roma. Focus su nuovi media e strategie di comunicazione. Il cardinale Ravasi: "Non possiamo sottrarci all'orizzonte del Web"

di F.M.
La Chiesa incontra il popolo della Rete. Il Pontificio Consiglio della Cultura e delle Comunicazioni Sociali ha organizzato per il 2 maggio in Vaticano un incontro tra bloggers e rappresentanti della Chiesa per condividere le esperienze di coloro che sono attivi in questo campo e per meglio capire le esigenze di tale comunità. L'incontro servirà anche a presentare alcune delle iniziative che la Chiesa sta attivando per il mondo dei nuovi media.

Nelle due sessioni previste diversi relatori presenteranno alcuni punti centrali per avviare una discussione aperta a tutti i partecipanti. Nella prima, cinque bloggers, in rappresentanza delle diverse aree linguistiche, affronteranno temi specifici di importanza generale. Nella seconda, ci sarà la testimonianza di persone impegnate nelle strategie comunicative della Chiesa, che presenteranno le loro esperienze di lavoro con i nuovi media, e anche le iniziative per un incontro efficace tra la Chiesa e il mondo dei bloggers.

Tra i partecipanti ci saranno il Cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, Monsignor Claudio Celli, presidente del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, e padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della Santa Sede. Un aspetto importante dell'incontro sarà quello di offrire l'opportunità di nuovi contatti, di scambi informali tra i partecipanti e di aprire nuove piste di interazione.
L'incontro si svolge il giorno dopo la Beatificazione di Giovanni Paolo II, per questo si prevede la presenza a Roma di numerosi bloggers. L'invito è aperto a tutti: per partecipare, bisogna inviare un e-mail a blogmeet pccs.it con un link al proprio blog. Dato che lo spazio è limitato a 150 posti - e c'è da parte della Chiesa il desiderio di avere una rappresentanza di tutta la blogosfera - i pass e i dettagli per l'evento saranno assegnati secondo criteri linguistici e geografici, la tipologia del blog (istituzionale, privato, multi-autore o personale), le tematiche e la tempestività dell'iscrizione.

“Come si fa a ignorare i blogger? Sono diventati soggetti fondamentali, questo tipo di comunicazione non cambia solo la comunicazione in sé, ma le persone, il modo di relazionarsi – dice il cardinale Ravasi – Chi conosce quest'orizzonte sa quanto sia incendiario - ha detto Ravasi, parlando più in generale di internet e del linguaggio della rete. Sia a destra, sia a sinistra, sia al centro è sempre un orizzonte che ama la semplificazione, è facile che si scelga la dichiarazione minima perché provocatoria e a volte offensiva. Siamo consapevoli di questo rischio, ma anche del fatto che non possiamo sottrarci a quest'orizzonte”.

08 Aprile 2011