Zynga strappa a Cisco uno dei top executive

NOMINE

Debra Chrapaty rivestirà il ruolo di chief information officer presso la società dei social games in piena crescita: 270 milioni di giocatori attivi al mese, una valutazione di 10 miliardi di dollari e Ipo in vista

di Patrizia Licata
Zynga strappa a Cisco Systems uno dei suoi top executive: la società dei social games sulla cresta dell’onda ha assunto Debra Chrapaty per occupare la posizione di chief information officer. Non è il primo caso di una start-up del web in forte crescita che riesce ad attrarre manager di talento da colossi del settore più “tradizionali”. Chrapaty era senior vice president della divisione Collaboration software di Cisco e in precedenza aveva lavorato anche ai vertici di Microsoft Corp. e ETrade Group.

Cadir Lee, chief technology officer di Zynga, ha spiegato che l’esperienza della Chrapaty "sia in aziende con alti tassi di crescita che nella gestione di alcun dei maggiori network mondiali si dimostrerà di grande valore per Zynga e il suo sviluppo”.

In particolare, in Microsoft la Chrapaty, come corporate vice president, supervisionava il team di 3.000 persone che ha costruito una rete globale di data center che oggi riveste un ruolo chiave nella gestione dei servizi di cloud computing di Redmond.
 Ora per Zynga la Chrapaty si occuperà di gestire le tecnologie che aiutano l’azienda a servire i suoi utenti, ovvero, stima AppData.com, oltre 270 milioni di giocatori attivi al mese per tutti i giochi di Zynga.

Zynga viene considerata dagli analisti come una delle società più interessanti del mondo del social Internet e molti si aspettano nei prossimi anni una quotazione. L’azienda, che ha sede a San Francisco e ha al suo attivo giochi molto popolari come FarmVille e CityVille giocati da decine di milioni di persone su Facebook, è stata valutata, dopo l’ultimo giro di finanziamenti, 10 miliardi di dollari.

Zynga ha strappato diversi executive a concorrenti ben più consolidate. Di recente ha assunto come vice president of engineering Neil Roseman, prima ai vertici di Amazon.com; l’anno scorso ha invece sottratto a Yahoo! David Ko per farne il suo senior vice president of mobile.



11 Aprile 2011