La Toscana "presta" alla Sicilia la piattaforma di e-procurement

ENTI LOCALI

Il sistema telematico per gli acquisti regionali varca i confini locali. Sarà utilizzato per la prima volta per la gara d'appalto per il rinnovo del parco ambulanze e mezzi medici del 118 di Palermo

di P.A.
Per la prima volta il Sistema Telematico di Acquisiti Regionale (Start) della Toscana, ovvero la piattaforma telematica per l'e-procurement, scavalca i confini regionali. La Regione Sicilia ha chiesto di poterla utilizzare per l'espletamento di una gara di appalto per il rinnovo del parco mezzi della Seus (la società consortile che gestisce il servizio su gomma del 118 in Sicilia).

La gara di appalto, per la quale è stata fissata una base d'asta di 28 milioni di euro, riguarda la fornitura in full leasing operativo quinquennale di 192 ambulanze. L'appalto, informa un comunicato della Giunta regionale della Toscana, comprende anche la fornitura di 14 auto mediche, dotate di apparecchiature elettromedicali specialistiche per la rianimazione, e di numerosi servizi aggiuntivi: un call center e una rete di assistenza, l'officina mobile, la manutenzione programmata e straordinaria dei mezzi, la copertura assicurativa e interventi su apparecchiature elettromedicali e attrezzature.

Il Sistema telematico di acquisto realizzato dalla Regione per lo sviluppo dell'e-procurement, cioè per l'acquisto di beni e servizi da parte della pubblica amministrazione con le nuove tecnologie informatiche, è nato nel 2006. Dopo una fase sperimentale il sistema ha preso avvio nella seconda metà del 2007 per la fornitura di beni e servizi. Dal 2009 sono state avviate anche le prime gare per lavori pubblici. Attualmente è utilizzato da circa 100 enti tra cui Estav e Asl, Province e Comuni, Comunità Montane, Circondari e Unioni di Comuni. Da luglio 2007 a marzo 2011 sono state svolte su Start dalla Regione Toscana 213 procedure di appalto per l'acquisto di forniture, servizi e lavori per un totale complessivo di 330 milioni di euro.

Gli enti del territorio hanno a sua volta effettuato 820 tra procedure di gara pubblica e procedure negoziate per oltre 377 milioni di euro. Il numero di enti utilizzatori ed il numero di gare svolte con Start è in costante aumento. Start è in grado di supportare elettronicamente tutte le varie fasi dello svolgimento di ogni tipo di gara prevista dalla normativa nazionale e comunitaria garantendo, in una logica di mercato, la massima trasparenza e concorrenza. Altri vantaggi sono procedure più snelle, risparmio di tempi e costi sia per le imprese che le pubbliche amministrazioni.

17 Giugno 2011