Giustizia, il piano digitale fa il boom di adesioni

INNOVAZIONE

Il 95% degli uffici giudiziari ha aderito al progetto di innovazione lanciato lo scorso marzo. Brunetta: "Tribunali paperless in nove mesi"

di F.Me.
451 Uffici giudiziari (95% del totale) e 26 a lavoro per “digitalizzare”. Sono i dati relativi al Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia, presentati questa mattina dal ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta e il ministro della Giustizia Nitto Francesco Palma.

Tra gli aderenti al piano varato lo scorso marzo vanno segnalati anche157 Tribunali Ordinari su 165 (95% del totale) con una popolazione coinvolta di quasi 59 milioni di cittadini (98% del totale). Per quanto riguarda gli avvocati, 136 Ordini su 165 hanno fornito le informazioni di base per iniziare a dare avvio ai nuovi processi previsti dal Piano.

“Considerando le positive esperienze maturate in questi mesi – ha spiegato Brunetta - è stato deciso un ampliamento del numero di Uffici giudiziari coinvolti nel Piano straordinario: oltre ai 477 Uffici contemplati finora, verranno interessati anche 165 Uffici notificazioni esecuzioni e protesti e 28 Uffici di Sorveglianza, arrivando così a un totale di 670 Uffici. In ogni caso, il successo dell’iniziativa consente oggi di accelerare l’attuazione del Piano, riducendo i suoi tempi di realizzazione a 9 mesi rispetto ai 12 previsti nella programmazione iniziale”.

Il Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia si articola in tre distinte linee di intervento (digitalizzazione degli atti, notifiche online e pagamenti online) e che per ciascuna di queste sono previste azioni di adeguamento delle apparecchiature e delle tecnologie, la migrazione dai vecchi sistemi, l’accompagnamento del cambiamento organizzativo (change management) da svolgersi presso ogni ufficio interessato, il training on the job rivolto agli operatori degli uffici interessati e l’assistenza tecnica al dispiegamento delle nuove funzioni. I primi tre lotti del Piano straordinario hanno coinvolto 181 uffici che al 30 settembre hanno ricevuto 160 Scanner massivi per formato A3, 1.045 Scanner verticali per formato A4, 985 Lettori di firma digitale e 1.107 Postazioni di lavoro /PC + monitor. Entro la fine del mese di ottobre, invece, il quarto e il quinto lotto vedranno coinvolti 102 uffici (37 uffici già compresi in lotti precedenti a completamento dell’intervento) che saranno dotati di 71 Scanner massivi per formato A3, 696 Scanner verticali per formato A4, 670 Lettori di firma digitale e 670 Postazioni di lavoro /PC + monitor. Con il termine delle consegne saranno stati consegnati in totale 14.236 apparecchi.


I 34 Uffici giudiziari interessati dal quarto lotto sono: Procura della Repubblica di Melfi, Procura della Repubblica di Lamezia Terme, Procura della Repubblica di Sanremo, Procura della Repubblica di La Spezia, Tribunale Ordinario di Verbania, Procura della Repubblica di Spoleto, Procura della Repubblica di Sciacca, Tribunale Ordinario di Sciacca, Procura della Repubblica di Verbania, Tribunale Ordinario di La Spezia, Tribunale Ordinario di Spoleto, Tribunale Ordinario di Lamezia Terme, Tribunale Ordinario di Melfi, Tribunale Ordinario Sanremo, Unep di Ascoli Piceno, Unep di Fermo, Unep di Forlì-Cesena, Unep di La Spezia, Unep di Lamezia Terme, Unep di Latina, Unep di Melfi, Unep di Pinerolo, Unep di Ravenna, Unep di Reggio nell'Emilia, Unep di Sanremo, Unep di Siena, Unep di Spoleto, Unep di Verbania, Unep di Vibo Valentia, Unep di Sciacca, Ufficio di Sorveglianza di Pisa, Ufficio di Sorveglianza di Siena, Ufficio di Sorveglianza di Pavia, Ufficio di Sorveglianza di Spoleto.

I 31 Uffici giudiziari interessati dalla quinta fase sono invece: Procure presso il Tribunale dei minorenni di Firenze, Tribunale di Sorveglianza di Firenze, Tribunale dei minorenni di Firenze, Ufficio di Sorveglianza di Livorno, Unep di Livorno, Procura della Repubblica di Pescara, Tribunale Ordinario di Pescara, Unep di Pescara, Procura della Repubblica di Lodi, Tribunale Ordinario di Lodi, Unep di Lodi, Corte d’Appello di Milano, Procura della Repubblica di Milano, Procura Generale di Milano, Procure presso Tribunale dei minorenni di Milano, Tribunale di Sorveglianza di Milano, Tribunale dei minorenni di Milano, Tribunale Ordinario di Milano, Unep di Milano, Procura della Repubblica di Varese, Tribunale Ordinario di Varese, Unep di Varese, Unep di Perugia, Procura della Repubblica di Civitavecchia, Tribunale Ordinario di Civitavecchia, Unep di Civitavecchia, Unep di Nocera Inferiore, Ufficio di Sorveglianza di Alessandria, Procure presso il Tribunale dei minorenni di Venezia, Tribunale di Sorveglianza di Venezia, Tribunale dei minorenni di Venezia.

05 Ottobre 2011