Roma scommette sulla teleassistenza

E-HEALTH

Intesa tra Comune, Risorse per Roma e Qatar Technology Park sull'utilizzo della piattaforma "Rasad" per il consulto a distanza. Il progetto monitorato dalla Facoltà di Medicina e Chiururgia dell'Università "Sapienza"

di F.Me.
Roma scommette sulla teleassistenza. E' stato firmato oggi un protocollo di intesa tra il Comune, Risorse per Roma e Qatar Science & Technology Park sull'utilizzo della piattaforma "Rasad" che consente la connessione, attraverso comunicazioni wireless, di qualsiasi tipo di sensore utile a rilevare dati di attività fisiologica come la
pressione sanguigna e il battito cardiaco.

"Puntiamo a rafforzare le strategie di prevenzione delle malattie attraverso l'utilizzo massimo della tecnologia - spiega l'assessore ai Servizi tecnologici e Reti informatiche di Roma Capitale, Enrico Cavallari - lavoreremo con impegno su questo fronte perché rappresenta una risposta importante che l'amministrazione può dare al proprio
personale ma anche agli anziani, agli sportivi e ai bimbi che vivono nella nostra città".

"Grazie alla collaborazione con il Qatar, che mette a disposizione del Campidoglio la propria tecnologia all'avanguardia- prosegue Cavallari- saremo in grado di lavorare concretamente con l'obiettivo di prevenire obesità e malattie cardiovascolari nei quattro campioni di popolazione che vivono nel territorio romano. Tutto questo potremo farlo senza dover affrontare gli investimenti di installazione in loco del software e dell'hardware per la sperimentazione. L'attività di monitoraggio verrà coordinata dalla facolta' di Medicina e Psicologia dell'Università La Sapienza di Roma".

"Tramite un programma congiunto di mobile Health, oltre ai sensori da applicare sui partecipanti alla ricerca, anche
cellulari, palmari e netbook sono in grado di comunicare con la piattaforma informatica remota Rasad- conclude l'assessore - capace di elaborare in pochi millisecondi eventi che riguardano il corpo umano e il suo comportamento".

10 Ottobre 2011