Gara telefonia: il Tar non blocca il listino Fastweb

IL RICORSO DI TELECOM ITALIA

L'ordinanza del Tribunale accoglie in parte il ricorso presentato da Telecom Italia che contesta a Consip di aver consentito alla società di Tlc concorrente di praticare un'offerta più vantaggiosa rispetto a quella presentata in fase di gara. I giudici hanno stabilito la rimozione del nuovo listino sul sito acquistinretepa in attesa del l'udienza fissata al 1° febbraio 2012

di Federica Meta
Il Tar del Lazio ha fissato al 1° febbraio 2012 l'udienza sul merito del ricorso presentato da Telecom Italia contro Consip per aver autorizzato Fastweb a praticare offerte più favorevoli rispetto a quelle proposte in occasione della gara, con base d'asta da 1,2 miliardi di euro, che ha aggiudicato a Telecom Italia per il 75% e a Fastweb per il 25% la fornitura di servizi di telefonia e connettività Ip alle pubbliche amministrazioni.

In attesa dell'udienza il Tar ha intanto disposto la sospensione (ecco il testo dell'ordinanza) da parte di Consip della pubblicazione del listino di Fastweb sul sito "acquistinretepa" accogliendo dunque in parte la richiesta della società presieduta da Franco Bernabè.

Secondo Telecom Italia, le nuove condizioni di Fastweb pubblicate sul sito della Consip pareggiano quelle di Telecom: ciò induce - sostiene Telecom - le grandi amministrazioni centrali (a cui Fastweb già garantiva il servizio) a rinnovare le convenzioni piuttosto che a scegliere di migrare a Telecom. Quest'ultima chiede che sia annullata l'aggiudicazione delle misure più favorevoli a favore di Fastweb.

La decisione è stata già impugnata da Fastweb al Consiglio di Stato. "In data 16 settembre - si legge nella nota emessa da Fastweb per chiarire la propria posizione - è stata attivata la convenzione Consip-Fastweb per la fornitura di servizi di fonia e trasmissione dati per le Pubbliche Amministrazioni. In quella data, Fastweb ha reso note le nuove e più vantaggiose condizioni economiche riservate alle Amministrazioni aderenti alla suddetta convenzione, precedentemente comunicate alla Consip e da quest' ultima pubblicate sul sito acquistinretepa".

La sospensione della pubblicazione delle offerte sul sito di Consip non ha impatto, al momento, sulla possibilità da parte delle Pubbliche Amministrazioni di scegliere di aderire alla convenzione scontata di Fastweb oppure di valutare le tariffe proposte da Telecom Italia.

"Non esiste una normativa che vieti a un fornitore di migliorare le condizioni economiche verso le Pubbliche Amministrazioni - si legge ancora nella nota di Fastweb : è strano che ci si possa opporre a
un' iniziativa che va a beneficio della Pubblica Amministrazione e del sistema Paese".

26 Ottobre 2011