Italware e Computer Gross vincono la gara dei pc green per la PA

CONSIP

Le due aziende si aggiudicano l'appalto Consip da 38,6 milioni per la fornitura di 155mila computer desktop a basso consumo energetico. La convenzione avrà una durata di nove mesi

di F.Me.
Pc a basso impatto ambientale nella pubblica amministrazione. Consip ha aggiudicato la gara del valore di 38,6 milioni di euro per la fornitura di 115mila desktop all'Rti Italware e Computer Gross Italia. La gara è stata aggiudicata al raggruppamento temporaneo di imprese per tutte e tre lotti merceologici previsti:
- per il lotto 1 (personal computer desktop compatti) con un ribasso del 44,22% rispetto alla base d’asta e con un risparmio del 41,20% rispetto al prezzo medio della PA. La convenzione prevede per il lotto in oggetto un massimale di fornitura pari a 50mila unità. Nel lotto in oggetto si renderanno disponibili personal computer HP 6200Pro Sff Pc.
- per il lotto 2 (personal computer desktop di fascia alta), con un ribasso del 39,02% rispetto alla base d’asta e con un risparmio del 36,05% rispetto al prezzo medio della PA. Massimale di fornitura del lotto: 40mila unità. Nel lotto in oggetto si renderanno disponibili personal computer HP 8200 Elite Mtpc.
- per il lotto 3 (personal computer desktop ultracompatti e stampante per workgroup B/N A4) con un ribasso del 50,66% rispetto alla base d’asta e con un risparmio del 47,20% rispetto al prezzo medio della PA. Massimale di fornitura del lotto: 25mila unità. Nel lotto in oggetto si renderanno disponibili personal computer HP 6200Pro Sff Pc e stampante Lexmark modello T652DN.

Alla gara – effettuata a procedura aperta con aggiudicazione all’offerta economicamente più vantaggiosa - hanno partecipato quattro concorrenti con 10 offerte.

"L’iniziativa, del valore di 38,6 milioni di euro totali annui - puntualizza Consip in una nota - rende disponibile un’opportunità di efficienza e di contenimento dei costi riferita a una domanda complessiva della pubblica amministrazione stimata in 360 milioni di euro annui".

"La convenzione avrà una durata di nove mesi, più eventuali sei mesi di proroga. - prosegue la società del Mef -Tutte le amministrazioni pubbliche, centrali e locali, e le società pubbliche possono utilizzare tale convenzione per i propri approvvigionamenti. Sono tenute all’utilizzo della convenzione le amministrazioni statali (anche nelle loro articolazioni periferiche), ad esclusione degli istituti e scuole di ogni ordine e grado, delle istituzioni educative e delle istituzioni universitarie. Negli eventuali acquisti al di fuori dalla convenzione, tutti i soggetti sono tenuti a rispettarne i parametri di qualità e prezzo"

27 Ottobre 2011