Zappalà: "Registro Imprese potente strumento anti-crimine"

INFOCAMERE

Il direttore generale di InfoCamere annuncia: "Stiamo sviluppando un programma specifico per le esigenze degli investigatori per mettere in evidenza situazioni che potrebbero nascondere fenomeni di illegalità"

di F.Me.
Nel corso del Convegno “Roma Capitale della Legalità” organizzato dalla Camera di Commercio di Roma, che si svolto lo scorso 3 dicembre nell’ambito della terza edizione del Salone della Giustizia, si è parlato del Registro Imprese, come potente strumento informativo utile per contrastare la criminalità economica.

Dal portale www.registroimprese.it delle Camere di Commercio, gestito da InfoCamere, è possibile accedere al patrimonio informativo del Sistema Camerale e consultare i dati pubblici di oltre 6 milioni di imprese e di 10 milioni di persone. Sono inoltre 900.000 i bilanci depositati ogni anno in formato elaborabile ed accessibili tramite il Registro.

“Questi dati possono essere consultati da tutti e ovviamente dagli organi inquirenti e dalle forze dell’ordine; - ha ricordato il direttore generale di InfoCamere Valerio Zappalà - gli strumenti informatici predisposti da InfoCamere sono svariati: oltre a ri.visual, applicazione accessibile in modalità web che fornisce in formato grafico-visuale le informazioni su imprese o persone presenti nel Registro Imprese, stiamo sviluppando un programma specifico per le esigenze degli investigatori, che consente di mettere in evidenza quelle situazioni che potrebbero nascondere fenomeni criminali.”

“A questo proposito –ha continuato Zappalà – si potranno effettuare specifici corsi di formazione per gli operatori del settore, al fine di permettere loro di sfruttare al massimo le potenzialità del sistema.”

05 Dicembre 2011