Finanziaria: pressing per le risorse di e-gov 2012

PALAZZO CHIGI

Il Comitato dei ministri per la Società dell'Informazione rilancia sulla digitalizzazione della PA. Sotto i riflettori anche il Piano di Cittadinanza digitale per ridurre il divide tecnologico con la banda larga

di Mila Fiordalisi
Dare impulso all’attuazione dei progetti del Piano e-gov 2012 e rilanciare l’operatività della Commissione permanente per l’innovazione tecnologica nelle Regioni e negli Enti locali.

Questi gli impegni presi a Palazzo Chigi dal Comitato dei Ministri per la Società dell’Informazione presieduto dal ministro Renato Brunetta, alla presenza del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta, dei Ministri Sandro Bondi e Maurizio Sacconi e dei Sottosegretari Michelino Davico e Giuseppe Vegas.

Il Comitato ha manifestato inoltre l'impegno di di sostenere, in sede di definizione della legge finanziaria, le esigenze di copertura del Piano E-gov 2012.

In occasione della seduta odierna particolare attenzione è stata dedicata al Piano di Cittadinanza digitale, presentato congiuntamente dal Ministro Brunetta e dal Vice Ministro alle Comunicazioni Paolo Romani, Piano che mura a ridurre il digital divide tecnologico attraverso lo sviluupo della banda larga.

Nel corso della riunione è stato anche dato conto dello stato di avanzamento del Piano E-gov 2012, presentato dal Ministro Brunetta nello scorso gennaio, ed illustrato il Rapporto sull’informatizzazione della Pubblica Amministrazione, annunciando che è in corso di definizione il Piano triennale dell’ICT nella PA.

Il Comitato ha deliberato inoltre la rimodulazione delle risorse assegnate al Dipartimento per la digitalizzazione della pubblica amministrazione e l’innovazione tecnologica e al Cnipa per la realizzazione di nuovi progetti. E’ stato infine presentato lo stato di attuazione dei protocolli bilaterali che il Ministro Brunetta in questi mesi sottoscritto con i vari dicasteri.

18 Settembre 2009