Csi Piemonte, parole d'ordine: rispamio e innovazione

STRATEGIE

Il presidente Davide Zappalà e il dg Stefano De Capitani annunciano le strategie per l'anno in corso: "Puntiamo a tagliare la spesa corrente e incrementare del 50% lo sviluppo di nuove soluzioni"

di F.Me.

Un budget con forti risparmi sulla gestione corrente e un importante incremento di progetti innovativi. Questo è l'obiettivo del 2013 del Csi Piemonte. L’annuncio è del presidente, Davide Zappalà e del  direttore generale Piemonte, Stefano De Capitani (nella foto).
Entrando costo dei servizi erogati diminuisce del 25% passando da 120 a 90 milioni di euro, grazie ad una significativa azione di efficienza attuata dal consorzio. “Contemporaneamente – dicono Zappalà e De Capitani - si lavora per incrementare del 50% gli sviluppi di nuove soluzioni, passando da 35 a 50 milioni di euro”.

In questo modo, oltre a ridurre in modo rilevante la spesa totale degli enti, già diminuita di circa 50 milioni di euro all'anno rispetto al passato, il Csi continua a tagliare i costi sul mantenimento dei servizi esistenti, liberando risorse per ridurre l'obsolescenza dei sistemi e investire su nuove realizzazioni. “Ciò rappresenta una sfida – sottolineano - perché significa poter contare su un volume sempre inferiore di attività: è una sfida che però una società pubblica deve accettare e che qualunque altro ente dovrebbe a sua volta attuare sui propri costi”.

Contestualmente la in house piemontese lavorerà per raggiungere il 10% di ricavi derivanti dai nuovi mercati che ha iniziato a servire, come ad esempio quello internazionale che vale circa 5 milioni e mezzo di euro, e rafforzando la propria offerta per quello degli enti locali.

“La crisi della finanza pubblica esiste, ma ci sono diversi modi per affrontarla -  evidenziano Zappalà e De Capitani - solo tagliare senza riorganizzare e innovare processi e sistemi può comportare per la PA piemontese un prezzo da pagare nei prossimi anni in termini di efficienza e competitività, per mancanza di innovazione. Il Csi ha scelto una strategia diversa e la sta perseguendo con forza”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 21 Marzo 2013

TAG: csi piemonte, stefano de capitani, davide zappalà

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store